Mercato immobiliare in crescita per la stagione turistica invernale 2017/18

casa_montagna

Secondo una ricerca condotta dall’Ufficio Studi del Gruppo Tecnocasa, la stagione invernale 2017/18 ha dato ottimi segnali nel mercato immobiliare, grazie anche alle abbondanti nevicate dei mesi scorsi.

I prezzi del 2017 hanno subito una lieve diminuzione (-2,2%) e ciò ha favorito l’affacciarsi al segmento della casa vacanza da parte di eventuali acquirenti. La domanda è orientata perlopiù sui piccoli immobili – bilocali e trilocali – vicini agli impianti e in zone comode e ben servite.

Gli operatori del Gruppo si sono concentrati su alcune località “Top” dell’alta quota, in Valle d’Aosta, Piemonte e Lombardia.

VALLE D’AOSTA – Cervinia
La stagione invernale ha registrato un incremento del flusso turistico rispetto all’anno passato e ciò ha aumentato anche le richieste immobiliari, sia per investimento che per uso proprio. Per quanto riguarda gli investimenti si punta a monolocali o piccoli bilocali con basse spese comuni. Ad uso proprio invece si fanno largo ampi bilocali con diversi posti letto, trilocali e case indipendenti.
Gli acquirenti sono in prevalenza italiani, con una predilezione per la stagione invernale, ma non solo: Cervinia viene spesso frequentata anche in estate da persone con età avanzata e da giovani sportivi appassionati di attività ad alta quota.

LOMBARDIA – Ponte di Legno
Molti clienti hanno utilizzato il periodo delle vacanze invernali per prendere informazioni sugli immobili in vendita e visionarli. Le scelte effettuate dall’Amministrazione Comunale di Ponte di Legno, compreso il nuovo progetto delle Terme, sta riscuotendo un buon interesse da parte dei turisti.
La maggior parte dei clienti cerca un immobile per uso proprio, con l’obiettivo di affittare la soluzione durante i periodi dell’anno in cui non la utilizzano. Essendo una località di montagna, l’uso proprio avviene per lo più nella stagione invernale (da Natale all’Epifania) o durante l’estate (mesi di luglio e agosto).

PIEMONTE – Sestriere, Sauze d’Oulx, Bardonecchia
Grazie alle nevicate abbondanti, si è registrato spesso il tutto esaurito in molte località. Le richieste di acquisto nell’ultimo periodo sono pervenute prevalentemente da clienti che hanno già una seconda casa in zona e che desiderano cambiare: c’è chi cerca più spazio per la famiglia che cresce e chi al contrario vuole ridimensionarsi.
Negli ultimi anni in Val di Susa sono stati potenziati i servizi e le attività anche nel periodo estivo, con seggiovie aperte anche in estate a Sestriere, Sauze d’ Oulx e Bardonecchia, corsi di mountain bike e tanto altro ancora. Il vantaggio di queste zone è la vicinanza alle più importanti metropoli (Torino ad esempio è ottimamente collegata con la ferrovia metropolitana) che consente di poter utilizzare la casa vacanza anche durante il week-end. E proprio il potenziamento dei collegamenti, avvenuto negli ultimi anni, ha consentito anche ai clienti di Milano e Genova la possibilità di accedere più facilmente alle località della valle.

Fonte: https://bit.ly/2un3HYU

A cura della Redazione